Palazzo Reale di Napoli

Descrizione

 Il Palazzo Reale di Napoli, reggia "grandissima, ricca e maestosa" è stato centro e immagine del potere, nonchè snodo delle vicende storiche di Napoli e del Mezzogiorno per quasi quattro secoli. Progettato dall'architetto Domenico Fontana, tra i più famosi architetti del tempo, disegnatore della Roma di Sisto V, ha subito nel corso dei secoli ristrutturazioni e modifiche (anche ad opera del Vanvitelli nel 1734)  che ne hanno rafforzato l’impianto regolare, coerente ed imperioso del Fontana.Straordinari gli spazi: la “Cappella”che con i Maestri di Cappella, è stata al centro della vita musicale a Napoli e nel Seicento e Settecento; il “Teatrino di Corte” detta originariamente la "Gran Sala" o "Sala Regia" seicentesca adibita a salone di festa e per spettacoli con apparati mobili, fu allestita nella forma attuale da Ferdinando Fuga nel 1768; il “Salone d’Ercole” grande spazio di ricevimento, che richiama alla funzione settecentesca di salone da ballo; gli “Appartamenti reali”, e a “Sale del Trono”; i “Giardini” che sorgono in un'area che è sempre stata tenuta verde dai regnanti di Napoli a partire dagli Angioini; le “Scuderie” ottocentesche, oggi recuperate ad un uso espositivo. Una location prestigiosa ed esclusiva.

Condividi /