L’Ora X Né prima né dopo

L’Ora X Né prima né dopo
Condividi /

Il progetto

La mostra è promossa dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei in collaborazione con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania ed è realizzata grazie al co-finanziamento della Regione Campania, Assessorato al Turismo e Assessorato ai Beni Culturali, nell’ambito del programma di eventi denominato “6 Viaggi”. L’intervento ideato dall’artista per la Sala della Meridiana al piano superiore del Museo, è intimamente legato al contesto espositivo. La maestosa Sala della Meridiana del Museo Archeologico Nazionale di Napoli ospita una installazione del grande maestro Giulio PaoliniL’Ora X. Né prima né dopo”.

L’esposizione è a cura di Anna Mattirolo. La presenza della Meridiana ha indotto l’artista a porre in risalto il tema del tempo, un vero e proprio leitmotiv della ricerca paoliniana: il Tempo immutabile della storia dell’arte, in cui opere e autori si sovrappongono in una stessa identità e dove la fine coincide con l’inizio; il Tempo deflagrato da cui memorie e miti riemergono come frammenti archeologici; il Tempo senza data né luogo dell’opera nel suo annunciarsi; il Tempo interminabile dell’attesa di un’opera senza fine; il Tempo del “conto alla rovescia”, in cui il dopo si confonde con il prima…La mostra è accompagnata da un volume Electa della collana “Pesci rossi” con testi di Giulio Paolini, Rossana S. Pecorara, Anna Mattirolo e Chiara Bertola, corredati da una documentazione fotografica della mostra a cura di Luciano Romano.